21 Feb 2013

Parte domenica 24 il festival “Note d’Arte”

Si chiama “Note d’Arte” ed è un festival nazionale di musica che dal prossimo 24 febbraio coinvolgerà dodici diversi gruppi e musicisti con l’intento di avvicinare il grande pubblico ai diversi generi musicali che il territorio offre: per mettere insieme il calendario, di grande valore artistico, si sono unite la Scuola Civica Musicale, il Comune e la Fondazione CariChieti, che ha concesso un contributo per la manifestazione.

Ma i dodici appuntamenti, che si svolgeranno nell’auditorium della Scuola Civica Musicale in piazza San Rocco, non saranno solo musicali: la formula scelta per ciascun evento, infatti, prevede un innovativo incontro-concerto, denominato “Dialogando con l'artista”, che antepone all’esibizione una intervista “pubblica” al protagonista della serata che, seduto assieme al pubblico racconterà qualcosa di sé e svelerà alcuni retroscena legati alla preparazione dei concerti ed alla propria vita artistica e professionale.

«Questo festival – ha commentato il sindaco, Luciano Marinucci – che per la prima volta riunisce a San Giovanni Teatino tanti musicisti di diversi generi, testimonia quanto sia grande l’attenzione per la musica e quanto sia elevata la qualità della proposta della nostra Scuola Civica, un fiore all’occhiello per tutti i nostri concittadini».

«I dodici concerti proposti – ha aggiunto l’assessore alla Cultura, Alessia Chiacchiaretta – sono stati scelti accuratamente per poter presentare al pubblico una panoramica della musica di qualità che gli interpreti del nostro territorio incarnano in maniera mirabile. Ancora una volta la Scuola Civica di San Giovanni Teatino dimostra di essere una istituzione capace di attrarre i migliori talenti, formare giovani artisti e fare cultura musicale, così come l’amministrazione comunale ha sempre chiesto».

I primi due appuntamenti sono dedicati alla musica popolare: domenica 24 febbraio alle 17.00, spazio alla cultura del tamburo a cornice nel centro-sud Italia (saltarelle, pizziche, tarantelle e tammurriate) e domenica 3 marzo, allo stesso orario, la scena sarà occupata dalle zampogne con la “Zampognorchestra”.

A seguire, quattro appuntamenti per gli appassionati del pianoforte: 8 e 9 marzo alle 20.30, si esibiranno rispettivamente Leonardo Pierdomenico e Carlo Michini, entrambi giovani pianisti abruzzesi vincitori di alcuni tra i più prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali del panorama classico; il 10 marzo alle 18.00, ci sarà la cerimonia di premiazione dell'11° Concorso Pianistico Nazionale “Città di San Giovanni Teatino”, che farà esibire giovani pianisti provenienti da tutta Italia, tra i quali il pubblico sceglierà il suo vincitore, oltre a quello delle singole categorie, demandato alla giuria di qualità; domenica 17 marzo alle 17.00 sul palco saliranno due giovanissimi interpreti, Olga Di Ilio di San Giovanni Teatino, studente presso il Conservatorio Statale di Musica “L. d'Annunzio” di Pescara e Simone De Baptistis di Sulmona, studente presso il Conservatorio Statale di Musica “A. Casella di L'Aquila.

Alla domenica delle Palme, il 24 marzo alle 20.30, ci sarà un appuntamento straordinario con la musica sacra: presso la Cappella di San Rocco (a pochi passi dalla Scuola Civica), il Coro “SS. XII Apostoli”, in collaborazione con altri cori polifonici, con i docenti e con gli allievi della Scuola Civica, e solisti di elevato spessore artistico quali Antonella Trovarelli (soprano), Nunzio Fazzini (tenore), Annarita Romagnoli (mezzo soprano) ed Emanuele Dell'Oso (baritono), daranno voce ad una delle più importanti composizioni scritte dal maestro Sante Centurione e premiate dalla critica di settore. All'organo ci sarà Andrea Montanaro e la direzione musicale sarà affidata al maestro Giuliano Mazzoccante. Un'opera ispirata e suggestiva che vuole essere anche un omaggio al maestro Centurione, docente di composizione presso la scuola civica.

Domenica 7 aprile alle 17 si cambia genere, con il jazz and blues interpretato da due grandi artisti: Arcangelo Trabucco al pianoforte e Simona Capozucco con la sua straordinaria voce, accompagneranno il pubblico in “Seven steps to Evans”.

Domenica 14 aprile alle 17, torna nell'auditorium della Scuola Civica la grande musica swing italiana e americana con i Billy Bross Jumpin Orchestra e il concerto “Swing Brother Swing!”.

Appuntamento straordinario domenica 21 aprile alle 18.00, con l'Orchestra Sinfonica Abruzzese con il maestro Antonio Piovano direttore e solista: sarà, questo, l’unico concerto con l’ingresso a pagamento (dieci euro il posto unico).

Gli ultimi due appuntamento si configurano come un omaggio a due docenti della Scuola Civica Musicale, rappresentanti di spicco del panorama artistico del loro genere: domenica 28 aprile alle 17.00 si esibirà il maestri Antonio De Angelis, che al pianoforte promette di far trascorrere mezz'ora di grande jazz in “IMPROVVISANdo-mi”; domenica 5 maggio alle 17.00, il festival conclude il suo lungo percorso con i “Matinée”, il gruppo che vede il maestro Giuseppe Cantoli alla chitarra e che ha riscosso in poco tempo vastissimo successo in Italia e all'estero.

Read 4384 times
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.