18 Mag 2017

27 maggio 2017. Il 'Compliparco' del Parco dei 120 Alberi (video)

Un anno fa il Sindaco Marinucci inaugurava il parco realizzato dove altri amministratori volevano fa costruire 120 appartamenti. Sabato ad ogni albero è stato dato il nome di un bambino nato nell'ultimo anno a San Giovanni Teatino

 

 

 

San Giovanni Teatino festeggia un anno del cuore verde della città. Sabato 27 maggio 2017, il"Parco dei 120 alberi"compie il primo 'Compliparco', tra l'altro pochi giorni dopo la Giornata Europea dei Parchi (24 maggio).

"Noi siamo particolarmente legati a questo parco, sia nella sostanza che nella forma - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci. - Nella sostanza perché è il simbolo di quella San Giovanni Teatino caparbia che al grigio cemento ha risposto con il verde ossigeno, poiché nella nostra comunità il buon vivere sono due parole piene di significato, e la mia Amministrazione lo dimostra costantemente. Nella forma perché, sebbene in poco tempo, questo parco è diventato luogo di aggregazione, foro pubblico dove festeggiare anche le occasioni importanti: poter celebrare il compliparco insieme ai nostri giovanissimi concittadini è un qualcosa che ci onora profondamente".

La festa ha preso il via, sabato pomeriggio, alla 15 con l'esibizione della Banda Musicale. Alle 15.30  la cerimonia di apposizione delle targhe, una per ogni nuovo nato e arrivato. Dalle 16,30 in poi la festa "In.. Parco" con le esibizioni di calcio Freestyle degli "Zeroflow", delle palestre Crossfit e Metropolitan, e del "BimbIncanto" con l'estemporanea di pittura di Art Connection. Durante tutto il pomeriggio, per i più piccoli, "Arrivano i Pirati" per l'intrattenimento.

"E' stata una festa meravigliosa - commenta l'assessore Maria Rosaria Elia. - Il Parco dei 120 Alberi è una realtà che inorgoglisce noi amministratori, ma anche la cittadinanza di San Giovanni Teatino. Ogni piccolo arbusto ha il nome di un nuovo nato e con lui condividerà .. la vita. Il primo per crescere forte e rigoglioso per far più bello il nostro parco, mentre ogni bambino crescerà per fare più forte e migliore la nostra comunità".

Il 27 maggio 2016 il Sindaco Marinucci, con gli amministratori e la straordinaria cornice di cittadini, famiglie, giovani, anziani tanti bambini, tagliava il nastro inaugurale. Il taglio significava anche la realizzazione di un sogno che altrove sicuramente sarebbe rimasto tale: Un grande parco dove qualcuno avrebbe voluto costruire 120 appartamenti e dove stanno crescendo 120 alberi.

L'area di 17mila mq in via Quasimodo era stata recuperata alla lottizzazione autorizzata da una precedente amministrazione e destinata a verde pubblico grazie alla determinazione della Giunta Marinucci che mantenne l'impegno preso 5 anni prima con almeno 250 famiglie di San Giovanni Teatino. In appena un anno e mezzo (i lavori iniziarono il dicembre 2014), venne smantellato il vecchio campo di calcio, demolite le strutture e rimossi i detriti dalla ditta Diodato che si aggiudicò l'appalto (188 mila euro) per la realizzazione di un grande parco

Simbolicamente, su precisa indicazione del Sindaco Marinucci, la ditta Marinelli di Città Sant'Angelo, vi ha piantato 120 giovani arbusti, tanti quanti sarebbero potuti essere gli appartamenti. In quel 27 maggio di un anno fa il Sindaco Marinucci promise che ogni albero avrebbe avuto il nome di un nuovo nato o bambino adottato nell'ultimo anno in città. Con deliberazione di Giunta Comunale n. 264 del 22.11.2016 fu quindi stabilito di avviare il progetto "Un albero per ogni nato e minore adottato" anche se San Giovanni Teatino non raggiunge i 15 mila abitanti previsti dalla legge 10/2013.

Il giorno è arrivato. Sabato pomeriggio 27 maggio accanto alla base di ogni albero è stata sistemata l'originale targa del Comune di San Giovanni Teatino con il nome del bambino che sarà ora anche il nome di quell'albero.

 

 

Da un anno ormai la comunità di San Giovanni Teatino vive e si gode il suo parco dei 120 alberi. Un luogo molto frequentato da persone e famiglie dei comuni vicini, sopratutto nei fine settimana L'area verde del parco è attraversata da un percorso vita di quasi mille metri, ed un viale centrale di 360 metri. Ci sono panchine, una palestra con attrezzi all'aperto, area giochi per bambini, illuminazione a led e l'area di sgambamento, per animali di affezione, più grande dell'area metropolitana. Nel parco inoltre sono in esposizione le opere di "Sculpere", realizzate in occasione del simposio internazionale di scultura dell'agosto 2012.

 

Il video di un anno fa

Read 1298 times Last modified on Lunedì, 05 Giugno 2017 14:03
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.