12 Gen 2018

FB Servizi. SI del Tribunale di Chieti al concordato liquidatorio

Il Tribunale di Chieti, dopo vari rinvii e integrazioni documentali, lo scorso martedì 9 gennaio 2018, ha accolto la domanda di concordato liquidatorio "con riserva" (ex articolo 161 c.6 della Legge Fallimentare) e fissato il termine del 30 aprile 2018 entro cui la FB servizi srl in liquidazione dovrà presentare il piano concordatario completo. Il passaggio successivo sarà l'omologazione del concordato che dipenderà da fattori sui quali l'Amministrazione è già al lavoro.

"Una notizia che accogliamo con grande soddisfazione. L'ammissione al concordato liquidatorio della FB Servizi - spiega il Sindaco Luciano Marinucci - è il risultato dell’intenso e proficuo lavoro svolto in collaborazione con il dott. Costantino Bortone che ha curato tutti gli aspetti tecnici della procedura. Certo, c’è ancora da lavorare per portare a compimento il piano concordatario, ma faremo di tutto, come del resto abbiamo fatto fino ad oggi, per scongiurare il fallimento della FB servizi. L’accoglimento della nostra istanza consentirà non solo di concludere l’esperienza della partecipata senza strascichi dolorosi per l’Ente ma soprattutto di permettere alla SGT Multiservizi, che ha assorbito gran parte dei servizi svolti dalla precedente partecipata, ed alla SGT Sport, cui sarà affidata la gestione degli impianti sportivi comunali sulla base di un modello innovativo improntato alla massima efficienza ed efficacia, di operare con serenità e svolgere al meglio, e nell’interesse della nostra comunità, i propri compiti”.

La FB Servizi srl venne messa in liquidazione il 30 aprile 2014. Un creditore della società, la Alliance Healthcare Italia Distribuzione s.p.a. (ex Galenitalia s.p.a.), il 12 giugno 2017 presentò istanza al Tribunale di Chieti richiedendone il fallimento. Il tribunale, due giorni dopo, fissò l'udienza per al fase pre-fallimentare, al 25 settembre 2017. Il Consiglio comunale di San Giovanni Teatino, su impulso dei liquidatori e constata la gravità della situazione, lo scorso 21 settembre ha deliberato "Il compimento urgente, da parte del liquidatore della società FB Servizi srl in liquidazione, di tutte le attività previste e consentite dalla normativa vigente, e ritenute più opportune ed efficaci, al fine di evitare la dichiarazione di fallimento della società FB Servizi in liquidazione". Il liquidatore pro-tempore, quindi, valutò l'opportunità di proporre un concordato preventivo, considerata l'urgenza, e l'impegno da parte del Comune a reperire risorse. Il pool di professionisti incaricati di trovare una soluzione, Costantino Bortone (dottore commercialista di riferimento delle società partecipate del Comune) e Paolo Borrelli (avvocato esperto in materia fallimentare di enti/società pubbliche), presentarono lo scorso 22 settembre 2017 la domanda di concordato liquidatorio favorevolmente accolta dal Tribunale di Chieti il 9 gennaio.

Read 521 times Last modified on Venerdì, 12 Gennaio 2018 09:02
Rate this item
(0 votes)

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.