Comunicati

Comunicati (1286)

04 Feb 2020

Coronavirus, la Circolare del Ministero della Salute per gli operatori di servizi ed esercizi a contatto con il pubblico

Si rimette, per opportuna conoscenza, la Circolare del Ministero della Salute contenente indicazioni per gli operatori dei servizi/esercizi a contatto con il pubblico, in relazione al Coronavirus.

 

Indicazioni per gli operatori dei servizi/esercizi a contatto con il pubblico.

 

In relazione alla epidemia da coronavirus 2019-nCoV, in corso nella Repubblica popolare cinese, sono pervenute a questo Ministero richieste di chiarimenti circa i comportamenti da tenersi da parte degli operatori che, per ragioni lavorative, vengono a contatto con il pubblico.

In proposito si rappresenta quanto segue.

 

Situazione epidemiologica e valutazione del rischio

 

Il 31 dicembre 2019 la Cina ha segnalato all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) un cluster di casi di polmonite ad eziologia ignota, poi identificata come un nuovo coronavirus, nella città di Wuhan, nella provincia cinese di Hubei. I casi si sono verificati nella larghissima maggioranza nella Repubblica popolare cinese. Pochi casi sono stati segnalati in altri paesi, inclusa l’Italia, in gran parte in soggetti provenienti negli ultimi 14 giorni dalle zone colpite.

La via di trasmissione più frequentemente riportata è quella a seguito di contatti stretti e prolungati da persona a persona. Ulteriori studi sono in corso.

I sintomi più comuni sono febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie. Le informazioni attualmente disponibili suggeriscono che il virus possa causare sia una forma lieve, simil-influenzale, che una forma più grave di malattia.

Come riportato dal Centro Europeo per il Controllo delle Malattie, la probabilità di osservare casi a seguito di trasmissione interumana all’interno dell’Unione Europea è stimata da molto bassa a bassa, se i casi vengono identificati tempestivamente e gestiti in maniera appropriata.

La probabilità di osservare casi in soggetti di qualsiasi nazionalità provenienti dalla Provincia Cinese di Hubei è stimata alta, mentre è moderata per le altre province cinesi.

Presso il Ministero della salute è attivo un tavolo permanente con le Regioni per il monitoraggio continuo della situazione; sono in atto tutte le procedure per l’identificazione tempestiva e la gestione appropriata di casi sospetti, con procedure omogenee su tutto il territorio nazionale.

Ulteriori informazioni operative possono essere ottenute attraverso le autorità Sanitarie Regionali o il numero verde del Ministero della salute, 1500.1

 

Indicazioni operative

Con riguardo, specificatamente, agli operatori di cui all’oggetto si rappresenta preliminarmente che, ai sensi della normativa vigente (d. lgs. 81/2008), la responsabilità di tutelarli dal rischio biologico è in capo al datore di lavoro, con la collaborazione del medico competente.

Le misure devono tener conto della situazione di rischio che, come si evince dalle informazioni sopra riportate, nel caso in esame è attualmente caratterizzata in Italia dall’assenza di circolazione del virus.

Inoltre, come si evince dalla circolare del 31/1/2020 relativa all’identificazione dei casi e dei contatti a rischio, questi ultimi sono solo coloro che hanno avuto contatti ravvicinati e protratti con gli ammalati.

Pertanto, ad esclusione degli operatori sanitari, si ritiene sufficiente adottare le comuni misure preventive della diffusione delle malattie trasmesse per via respiratoria, e in particolare:

             lavarsi frequentemente le mani;

             porre attenzione all’igiene delle superfici;

             evitare i contratti stretti e protratti con persone con sintomi simil influenzali.

             adottare ogni ulteriore misura di prevenzione dettata dal datore di lavoro.

Ove, nel corso dell’attività lavorativa, si venga a contatto con un soggetto che risponde alla definizione di caso sospetto di cui all’all. 1 della circolare Ministero Salute 27/1/2020 (che aggiorna quella precedente del 22/1/2020)2, si provvederà – direttamente o nel rispetto di indicazioni fornite dall’azienda – a contattare i servizi sanitari segnalando che si tratta di caso sospetto per nCoV. Nell’attesa dell’arrivo dei sanitari:

             evitare contatti ravvicinati con la persona malata;

             se disponibile, fornirla di una maschera di tipo chirurgico;

             lavarsi accuratamente le mani. Prestare particolare attenzione alle superfici corporee che sono venute eventualmente in contatto con i fluidi (secrezioni respiratorie, urine, feci) del malato;

             far eliminare in sacchetto impermeabile, direttamente dal paziente, i fazzoletti di carta utilizzati. Il sacchetto sarà smaltito in uno con i materiali infetti prodottisi durante le attività sanitarie del personale di soccorso.

 

Si invitano i datori di lavoro a diffondere le presenti informazioni a tutto il personale dipendente

 

 

1 Si raccomanda di utilizzare solo informazioni disponibili presso i siti WHO (www.who.int), ECDC (www.ecdc.eu), Ministero Salute (www.salute.gov.it), ISS (www.iss.it).

2 A. Una persona con Infezione respiratoria acuta grave – SARI - (febbre, tosse e che ha richiesto il ricovero in ospedale), E senza un'altra eziologia che spieghi pienamente la presentazione clinica1 E almeno una delle seguenti condizioni:

             • storia di viaggi o residenza in aree a rischio della Cina2, nei 14 giorni precedenti l'insorgenza della sintomatologia; oppure

             • il paziente è un operatore sanitario che ha lavorato in un ambiente dove si stanno curando pazienti con infezioni respiratorie acute gravi ad eziologia sconosciuta.

 

B. Una persona con malattia respiratoria acuta E almeno una delle seguenti condizioni:

             • contatto stretto3 con un caso probabile o confermato di infezione da nCoV nei 14 giorni precedenti l'insorgenza della sintomatologia; oppure

             • ha visitato o ha lavorato in un mercato di animali vivi a Wuhan, provincia di Hubei, Cina, nei 14 giorni precedenti l'insorgenza della sintomatologia; oppure

             • ha lavorato o frequentato una struttura sanitaria nei 14 giorni precedenti l'insorgenza della sintomatologia dove sono stati ricoverati pazienti con infezioni nosocomiali da 2019-nCov;

31 Gen 2020

Alleanza Assicurazioni cerca candidati attraverso lo Sportello Sangiò Lavoro

 

Prosegue la collaborazione fra il Comune di San Giovanni Teatino e Alleanza Assicurazioni per promuovere la valorizzazione di risorse lavorative sul territorio. Per il quarto anno, infatti, lo Sportello Sangiò Lavoro farà da intermediario nella ricerca di nuove figure professionali, attraverso la raccolta di candidature per il Workshop di presentazione “Generazione Alleanza. Molto di più che fare l’assicuratore”, che si terrà il 5 marzo 2020 alle ore 15, nella Sala Consiliare del Comune.

 

Alleanza Assicurazioni ricerca quest’anno 16 giovani laureati o diplomati per Pescara, Chieti e relative province, dai 23 ai 35 anni, da avviare alla professione di intermediario assicurativo. Si richiedono conoscenza dell’inglese, conoscenze informatiche e l’aver completato tirocini o stage. I candidati devono essere inoltre automuniti e con almeno un’esperienza lavorativa svolta. Le candidature possono essere presentate dal 1° al 28 febbraio 2020, o attraverso lo Sportello Sangiò Lavoro del Comune di San Giovanni Teatino, aperto il mercoledì e il venerdì dalle 9.30 alle 12, o inviandole a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

 

“Lo scorso anno – dichiara l’Assessore alle Politiche del Lavoro Ezio Chiacchiaretta – attraverso lo Sportello Sangiò Lavoro, Alleanza Assicurazioni ha raccolto 74 candidature. Le selezioni si sono concretizzate con sei inserimenti lavorativi, cinque a Chieti e uno a Pescara. Ciò dimostra l’estrema funzionalità e affidabilità del nostro sportello lavoro, una realtà ormai consolidata sul territorio, che rappresenta un vero punto di riferimento relativamente all’incrocio fra la domanda e l’offerta di lavoro”.

 

Il 2 e il 3 marzo tutti i candidati saranno contattati telefonicamente e saranno avviate le preselezioni via Skype con lo staff risorse umane di Alleanza Assicurazioni. Dopo il Workshop del 5 marzo nella Sala Consiliare del Comune di San Giovanni Teatino, i candidati selezionati parteciperanno, il 12 marzo, al Talent Day che si terrà a Pescara.

27 Gen 2020

Fossi Consortili, nel 2019 puliti quasi duemila metri lineari nel territorio comunale

Prosegue senza sosta l’attività di monitoraggio e manutenzione del territorio comunale da parte dell’Amministrazione Marinucci. Nell’anno 2019 sono stati nove i tratti di fossi consortili interessati da interventi di pulizia da parte di idonea ditta affidataria, per un totale di 1978,00 metri lineari. Per l’anno in corso le operazioni di monitoraggio e pulizia proseguiranno, per evitare possibili allagamenti ed esondazioni in caso di abbondanti piogge.

 

“Il nostro territorio comunale – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – è attraversato da diversi canali consortili che hanno la funzione di raccogliere le acque meteoriche e di convogliarle nel fiume Pescara. La presenza di erbacce e arbusti può comportare il ristagno di acque, mentre l’occlusione dei fossi può determinare gravi problemi in caso di piogge abbondanti. Ecco perché la mia Amministrazione è sempre attenta al monitoraggio dei fossi, in modo da provvedere a idonea pulizia nei tratti più critici e urgenti”.

 

“Anche per il 2020 – dichiara il Vicesindaco e assessore alla gestione e alla manutenzione del Patrimonio Comunale, Giorgio Di Clemente – proseguiremo sulla strada del monitoraggio e della manutenzione delle aree maggiormente a rischio, provvedendo alla pulizia dei fossi consortili ricadenti nel territorio comunale che presentano maggiori criticità. Mi preme ricordare che la pulizia dei fossi consente di evitare l’80% degli allagamenti che potrebbero verificarsi a causa di piogge abbondanti. Anche in questo, come in altri casi, la collaborazione dei cittadini è importantissima: invitiamo quindi i proprietari dei terreni a provvedere alla bonifica dei fossi privati, in modo da potenziare i risultati degli interventi sul territorio comunale”.

 

Nel 2019 gli interventi sono stati effettuati in due lotti. Nel primo lotto sono stati ripuliti il Fosso Consortile n. 20 “San Leonardo”, per ml 216,00; il Fosso Consortile n. 21 bis “Formanera 1°”, per ml 105,00; il Fosso Consortile n. 22 “Formanera”, per metri lineari 574,00; il Fosso stradale “Via Adige”, per metri lineari 83,00; il Fosso Consortile n. 19 “Dragonara”, per ml 50,00.

Per quanto riguarda il secondo lotto, sono stati sottoposti a operazioni di pulizia il Fosso Consortile n. 23 “San Giovanni Teatino”, per ml 275,00; il Fosso Consortile n. 24 “Acquaviva”, per un totale di ml 200,00; un secondo tratto del Fosso Consortile n. 24 “Acquaviva”, per complessivi ml 234,00; il Fosso Consortile n. 21 “S. Antonio”, per totali ml 241,00.

24 Gen 2020

Giorno della Memoria, le iniziative del Comune di San Giovanni Teatino

Per celebrare il “Giorno della Memoria”, il Comune di San Giovanni Teatino ha organizzato una serie di iniziative finalizzate a mantenere vivo nella popolazione, e soprattutto fra i più giovani, il ricordo della Shoah. Torneranno anche quest’anno le “Vetrine della Memoria”, con la diffusione di una serie di locandine che riportano frasi celebri sugli accadimenti legati allo sterminio del popolo ebraico, da apporre sulle vetrine delle piccole attività commerciali diffuse sul territorio.

 

Lunedì 27 gennaio, dalle 10.30 alle 13, la Sala Consiliare del Comune ospiterà alcune classi dell’Istituto Comprensivo G. Galilei che hanno aderito al progetto comunale “Di sana e robusta costituzione – Storia e memoria della guerra in Abruzzo per una cittadinanza consapevole”, in collaborazione con l’A.N.P.I. di Pescara e con il suo presidente Nicola Palombaro, che interverrà all’incontro. Gli studenti delle classi 3A, 3B, 3E e 3D dell’Istituto Comprensivo G. Galilei presenteranno dei lavori a tema. È prevista anche la collaborazione di Coop Alleanza 3.0 che, nell’ambito del progetto “La Biblioteca della Memoria” edizione 2020, donerà alcuni libri sulla Shoah alla Biblioteca della Scuola, alla presenza dei referenti territoriali Nadia Ponti e Paola Davani.

 

Venerdì 31 gennaio, alle ore 15.30 e alle 17, nella Biblioteca Comunale ci sarà inoltre una doppia proiezione di “Corri ragazzo corri”, film a tema del 2013 diretto da Pepe Danquart (ingresso libero, info e prenotazioni al numero 0854465815).

 

“Proteggere la memoria è un dovere di tutti – dichiara il Sindaco Luciano Marinucci – e giornate come il 27 gennaio devono essere celebrate non come semplici ricorrenze, ma come ricordo vivo e come monito. Noi adulti, in questo, abbiamo una grande responsabilità verso i più giovani”.

 

“Le iniziative per il Giorno della Memoria – spiega l’Assessore alla Cultura Simona Cinosi – sono state pensate dal mio assessorato per coinvolgere in maniera capillare il territorio, a partire dalle Vetrine della Memoria, fino al progetto rivolto alle scuole. Il ricordo di qualcosa di cui non si ha esperienza diretta, come può essere per i nostri giovani la Shoah, deve essere mantenuto in vita e trasmesso, valorizzando la memoria con ogni mezzo a nostra disposizione. Libri, testimonianze, frasi, immagini, film, sono tutti strumenti potentissimi per diffondere il senso di una tragedia che, per non essere ripetuta, non deve essere dimenticata”.

 

17 Gen 2020

Piano Neve, tutto pronto per la stagione 2019-2020

Il Comune di San Giovanni Teatino ha approvato il Piano Neve Stagione 2019-2020, per affrontare eventuali criticità legate a possibili nevicate e alla formazioni del ghiaccio sulle strade, garantendo così la percorrenza su tutta la rete stradale comunale.

 

“Ormai, purtroppo, ci stiamo abituando a improvvisi cambiamenti delle condizioni climatiche, con episodi anche estremi – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – è sempre necessario, quindi, dotarsi di un piano che possa tutelare il territorio in caso di fenomeni atmosferici tipici della brutta stagione.”.

 

“Il nostro territorio è molto particolare – spiega il Vicesindaco e assessore alla Protezione Civile, Giorgio Di Clemente – poiché è posto in gran parte in collina e con un sistema viario ampio, ramificato e insidioso a causa di forti pendenze. Per questo è assolutamente necessario prevedere un insieme di attività da adottare, per garantire la transitabilità delle strade all’insorgere di eventi climatici che, nel corso dell’inverno, comportino la possibilità di formazione di ghiaccio o di permanenza al suolo di uno strato di neve. Ringrazio l’Ufficio Tecnico che, anche quest’anno, ha predisposto un piano perfettamente aderente alle necessità del nostro territorio”.

Nel piano sono indicate le procedure di intervento in base allo scenario di criticità articolato su tre livelli: ordinario (giallo), moderato (arancione) e elevato (rosso). Il servizio, inoltre, prevede l’utilizzo di automezzi e personale in dotazione al Settore III – Lavori Pubblici e Tecnico Manutentivo e al Settore V – Polizia Locale.

 

“Anche se l’inverno sembra essere quest’anno particolarmente clemente – prosegue il Vicesindaco – non possiamo farci trovare impreparati di fronte a un eventuale e improvviso peggioramento delle condizioni atmosferiche a cui, purtroppo, siamo stati abituati negli ultimi anni. Per questo siamo pronti a garantire, in caso di neve o di gelate, la transitabilità su tutta la rete stradale del territorio, tramite l'istituzione della Sala Operativa di Coordinamento Generale presso gli uffici del Settore III (tel. 085.44446222-219-221-225-216, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ), e il Servizio di Vigilanza a cura della Polizia Municipale. Come sempre, in caso di emergenza, la collaborazione dei cittadini è sempre importante, grazie all’osservazione di pochi ma fondamentali accorgimenti che possano contribuire a una corretta gestione delle situazioni di criticità”.

 

In base al piano, il territorio comunale è stato suddiviso in 7 zone, in base ai mezzi con lama o Bob cat da utilizzare per lo spazzamento della neve. Fra le misure intraprese, il Comune ha stabilito, su invito della Prefettura, di riservare l’area destinata a parcheggio pubblico posta in prossimità dell’uscita autostradale Chieti Ovest, agli automezzi che l’ANAS, in caso di condizioni avverse, potrebbe far uscire dall’autostrada. È stato inoltre individuato il tratto stradale denominato Via Po, nella zona commerciale, quale percorso da riservare agli automezzi pesanti che, eventualmente dirottati dall’autostrada, potrebbero sostare lungo la strada stessa.

16 Gen 2020

L’ex Scuola Elementare di Via Di Nisio riaprirà a settembre

Per il prossimo anno scolastico i piccoli alunni di San Giovanni Teatino avranno a disposizione un plesso in più, grazie alla messa in sicurezza dell’ex scuola elementare di Via Di Nisio. I lavori sulla storica struttura cittadina sono già iniziati e la loro riconsegna è prevista in tempo utile per la riapertura a settembre. Grazie ai fondi MIUR del Piano Triennale Regionale di edilizia scolastica 2015/2017, l’edificio sarà interessato da interventi di adeguamento sismico ed efficientamento energetico, per un totale generale di 720mila euro, di cui 423.722,12 euro di lavori appaltati.

 

“Corrono i lavori per riconsegnare alla popolazione di San Giovanni Teatino una scuola sicura – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – grazie a un finanziamento del MIUR, senza chiedere nemmeno un centesimo ai cittadini. Quella di Via Di Nisio è una struttura storica di San Giovanni Teatino, dove hanno studiato bimbi che ora sono diventati nonni. Con questa iniziativa alleggeriremo il plesso di largo Wojtyla della scuola Materna, che attualmente occupa i locali di quella della Primaria, e trasferiremo le classi dell’Infanzia che attualmente si trovano nel plesso di Via Vittorio Emanuele. La struttura di Via Di Nisio è dotata di un’area verde e di un largo parcheggio, nella bellissima cornice delle colline di via Di Nisio”.

 

La scuola di Via Di Nisio ospiterà al piano terra alcune classi della Materna e, al piano superiore, la scuola Primaria. Gli interventi di adeguamento sismico prevedono il consolidamento delle murature portanti, mediante apposizione e ripristino volumetrico di strutture in muratura con malta strutturale e rete in vetro; il rinforzo del solaio del secondo impalcato con calcestruzzi fibrorinforzati ad altissima resistenza; l’intervento di incamiciatura in cemento armato delle travi poste al piano terra del salone polivalente.

 

Per quanto riguarda l’isolamento termico, sarà realizzato un sistema di isolamento a cappotto dello spessore complessivo di 120mm. È previsto inoltre un sistema di coibentazione di isolamento termico in estradosso (spessore 100 mm) dell’impalcato piano di copertura. Saranno rimossi e completamente sostituiti i corpi scaldanti esistenti, con terminali radianti in alluminio e con la dotazione di radiatori con valvole termostatiche. Gli infissi in legno attualmente esistenti, dotati di vetro singolo, saranno completamente sostituiti da infissi in PVC dotati di vetrate termoisolanti. Sarà infine realizzata una centrale termica, con l’installazione di un impianto per l’integrazione solare alla produzione di acqua calda sanitaria.

 

“Quella di Via Di Nisio sarà una scuola moderna, sicura e a basso impatto ambientale – conclude il Sindaco Luciano Marinucci – e diventerà uno dei simboli della capacità, da parte della mia Amministrazione, di valorizzare le strutture cittadine intercettando i finanziamenti a disposizione, tutelando al tempo stesso l’identità locale e proiettandola nel futuro”.

16 Gen 2020

AVVISO PUBBLICO - Vita Indipendente (Moduli allegati)

Avvisiamo la cittadinanza che è possibile aderire agli interventi regionali per la Vita Indipendente, finalizzati a ottenere maggiore autonomia e indipendenza per le persone disabili. Il progetto è rivolto alle persone di età compresa fra i 18 e i 67 anni con disabilità in situazione di gravità, di cui alla Legge 104/92 art. 3, comma 3, residenti nei Comuni dell’Ambito Distrettuale Sociale n. 9 “Val Di Foro”, di cui fa parte il Comune di San Giovanni Teatino.

Grazie a questo intervento, la persona con disabilità, con ISEE il cui valore massimo non è superiore a 20mila euro, può scegliere in maniera autonoma il proprio assistente personale, che può essere anche un familiare, ed è tenuta a regolarizzarne il rapporto di lavoro nel rispetto delle forme contrattuali previste dalla normativa vigente. Le persone interessate possono predisporre un Progetto individuale personalizzato per la “Vita Indipendente”, redatto sul modulo in allegato all’Avviso, con la richiesta del relativo finanziamento all’ECAD di appartenenza, anche per il tramite del proprio Comune di residenza. La richiesta del Progetto in parola deve essere sottoscritta dall’utente o, in caso di impossibilità, dal suo legale rappresentante.

La domanda, redatta su apposito modello regionale, deve essere presentata entro il 31 gennaio 2020 tramite Raccomandata A/R al Comune di Francavilla al Mare – ECAD n.09 “Val di Foro”, Corso Roma n.7 – 66023 Francavilla al Mare (CH); mediante consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Francavilla dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 15.15 alle ore 16.30; tramite Pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

In alternativa, i soggetti interessati possono consegnare la domanda anche presso il proprio Comune di residenza, entro e non oltre il 30 gennaio 2020.

Trovate gli avvisi e i modelli di domanda in allegato.

 

14 Gen 2020

Torna il SanGiò Jazz Festival: sul palco il Lorenzo Mazzocchetti Trio (Video)

Domenica 19 gennaio torna il Sangiò Jazz Festival, con il quarto appuntamento in calendario. Dopo lo straordinario successo dei primi tre eventi in cartellone, stavolta toccherà al Lorenzo Mazzocchetti Trio scaldare la platea dell’Auditorium della Scuola Civica Musicale di San Giovanni Teatino, a partire come sempre dalle 18.30.

 

Il Sangiò Jazz Festival, finora, ha fatto registrare sempre il tutto esaurito – dichiara il Sindaco Luciano Marinuccie con il Lorenzo Mazzocchetti Trio puntiamo ad aprire il nuovo anno con lo stesso successo di pubblico che ha accompagnato le prime tre esibizioni”.

 

Il SanGiò Jazz Festival nasce da un'idea dell'assessore alla Cultura Simona Cinosi, sviluppata in collaborazione con Cristian Caprarese (ideatore e direttore del festival), affiancato da Luigi Blasioli e Giacomo Parone nell'organizzazione. 

 

"L’obiettivo di riportare a San Giovanni Teatino il jazz di qualità - spiega l'assessore alla Cultura Simona Cinosi – è stato ben accolto dalla cittadinanza e dai tanti appassionati del genere che, nei primi tre appuntamenti, hanno affollato l’Auditorium della Scuola Civica Musicale. Il SanGiò Jazz Festival intende rinverdire la tradizione di FBJazz, che tanto riscontro di pubblico e di critica ha avuto in passato. Inoltre, nelle intenzioni dell'Amministrazione Comunale, il festival si propone di valorizzare la nostra Scuola Civica Musicale quale polo della musica jazz e luogo di promozione per musicisti e artisti locali".

 

Il Lorenzo Mazzocchetti Trio vede la luce grazie all’incontro di tre musicisti attivi nel panorama bolognese: Lorenzo Mazzocchetti (pianoforte), Daniele Marrone (contrabbasso) e Dario Rossi (batteria). Concettualmente, si colloca sulla strada tracciata da formazioni come quelle di Bill Evans, Keith Jarret e Bobo Stenson. La musica del Trio risente, inoltre, di compositori come Kenny Wheeler, Maurice Ravel e Igor Stravinsky, collocandosi sulla scia delle armonie e degli stilemi della musica “colta” del Novecento. Il repertorio si compone di original, standard, omaggi alla musica del Novecento e brani di musica antica e popolare.

 

Il SanGiò Jazz Festival è promosso dal Comune di San Giovanni Teatino (Assessorato alla Cultura), dalla Provincia di Chieti e dall'associazione "Alterazioni Culturali". Dopo il 19 gennaio, il prossimo appuntamento è per il 16 febbraio, con il Luigi Blasioli Trio.

09 Gen 2020

Rimozione e smaltimento amianto, aperto il bando per l’erogazione di contributi economici (bando e modulo allegati)

San Giovanni Teatino, aperto il bando per l’erogazione di contributi economici per interventi di rimozione e smaltimento amianto

Il beneficio è riservato ai cittadini che effettueranno gli interventi in fabbricati residenziali e loro pertinenze presenti sul territorio

 

Via libera anche quest’anno, da parte del Comune di San Giovanni Teatino, al Bando per l’erogazione di contributi economici per interventi di rimozione e smaltimento di materiale contenente amianto, proveniente da fabbricati residenziali e loro pertinenze ubicati nel territorio comunale.

Sono previsti incentivi in una quota percentuale non superiore al 70% del costo di bonifica relativo a max 20 mq e, comunque, fino a un importo massimo di contributo erogabile per ciascuna richiesta inoltrata pari a 2.500 euro (I.V.A. inclusa).

 

Il Comune di San Giovanni Teatino è sempre molto attento a incentivare interventi di smaltimento dell’amianto – dichiara il Sindaco Luciano Marinuccioffrendo ai cittadini uno stimolo a collaborare, per una città sempre più salubre e vivibile”.

 

La domanda può essere presentata da tutti i soggetti privati proprietari, comproprietari e titolari di qualsiasi diritto reale ad uso di civile abitazione e relative pertinenze (box, autorimesse, locali accessori, tettoie, porticati), anche in disuso. In caso di locazione, oppure di utilizzo dell’immobile a qualsiasi titolo, la richiesta deve essere autorizzata dal proprietario mentre, se i materiali contenenti amianto appartengono a un condominio, è necessaria la firma in calce alla domanda di tutti i proprietari e dell’amministratore di condominio, nel caso la suddetta figura sia obbligatoria ai sensi del codice civile. Avranno titolo preferenziale, inoltre, coloro che hanno presentato la “Scheda di segnalazione Amianto” a seguito dell’Ordinanza n. 133 del 18 luglio 2019, successiva all’eccezionale grandinata del 10 luglio.

 

La mia Amministrazione ha sempre posto un’estrema attenzione al problema dell’amianto – prosegue il Sindaco Luciano Marinucciperché la tutela dell’ambiente e delle condizioni di vivibilità del nostro territorio è in cima alla lista delle priorità”.

 

La modulistica inerente al bando, con il dettaglio sui destinatari del contributo, gli interventi ammissibili, le modalità di presentazione dell’istanza, l’entità del contributo, la procedura per l’erogazione e i relativi controlli, è disponibile sul sito del Comune di San Giovanni Teatino www.comunesgt.gov.it, assieme alla domanda, che deve essere presentata entro il 31 gennaio 2020, a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di San Giovanni Teatino, a mezzo raccomandata A.R. o per posta elettronica certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

 

San Giovanni Teatino, 9 gennaio 2020

07 Gen 2020

Stabilimento Amazon a San Giovanni Teatino, il Comune incontra GiGroup per una collaborazione con Sangiò Lavoro

Oggi pomeriggio il Sindaco Luciano Marinucci ha incontrato i responsabili della GiGroup Spa, agenzia per il lavoro incaricata da Amazon per il supporto alle assunzioni, in vista dell’apertura di un nuovo deposito di smistamento a San Giovanni Teatino, prevista per i prossimi mesi. Obiettivo dell’incontro, instaurare una proficua collaborazione con lo Sportello Sangiò Lavoro, in modo da consentire ad Amazon di valutare le candidature di persone residenti nel territorio. Per GiGroup Spa sono intervenuti all’incontro Francesco Saturno, Solution Implementation Expert, Emanuela Amabili, della Direzione Operativa Adriatica, e Roberta Perugini, dell’Area Manager Adriatica Sud, che hanno compilato il modulo di adesione per offerta di lavoro dello Sportello Sangiò.

 

“L’apertura di un nuovo deposito di smistamento Amazon – dichiara il Sindaco Luciano Marinucci – è una grande opportunità per il nostro Comune. È premura della mia amministrazione, quindi, favorire un opportuno coordinamento fra la GiGroup e il nostro sportello Sangiò Lavoro, in modo da consentire ad Amazon, in assoluta trasparenza, di valutare la candidatura di chi vive a San Giovanni Teatino e non solo”.

 

Lo Sportello Sangiò Lavoro farà da intermediario nella fornitura di candidature che rispecchino i profili professionali ricercati: 50 operatori di magazzino, preferibilmente in possesso di un patentino per muletto, autonomi nel raggiungere il posto di lavoro. Si richiede inoltre flessibilità oraria e disponibilità al turno notturno. Sulla base dei profili forniti da Sangiò Lavoro, GiGroup Spa effettuerà una preselezione di candidati da proporre ad Amazon.

 

“Invito tutti i cittadini interessati – continua il Sindaco – a iscriversi allo Sportello Sangiò Lavoro, che rimane comunque un punto di riferimento per tutte le aziende che desiderano assumere nella nostra città. In base alle posizioni richieste, GiGroup richiederà, nel più completo anonimato, i profili professionali più adeguati, per un’opportuna valutazione. Ricordo che lo Sportello è aperto il mercoledì e il venerdì, dalle 9.30 alle 12, e che è necessario presentare il proprio curriculum vitae con foto, meglio se in formato europeo, un documento di identità, il proprio codice fiscale e ogni genere di documentazione che possa riguardare il profilo professionale e lo stato occupazionale del candidato”.

 

Pagina 5 di 92

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.