Comunicati

Comunicati (1286)

05 Nov 2019

SGT Multiservizi. Il Sindaco esamina il piano di riassetto e lo porta in Consiglio

L'assemblea ordinaria dei soci della SGT Multiservizi srl, convocata d'urgenza per questa mattina, martedì 5 novembre 2019, si è riunita alle 12 in sala Giunta. Erano presenti l'Amministratore Unico, avv. Paolo Borrelli, e per il socio unico, il Comune di San Giovanni Teatino, il Sindaco Luciano Marinucci.

Il Sindaco ha esaminato il piano di ristrutturazione della società, ex art. D.lgs 175/2016 (decreto Madia) e ne ha approvato il contenuto al solo fine di rimettere l'analisi della proposta dell'Amministratore Unico, per una più completa valutazione, alla prossima riunione del Consiglio Comunale.

"Il piano prevede il riassetto di una società in difficoltà non a causa di una cattiva gestione, ma delle mutate disposizioni normative ed economiche disposte dal Governo Monti prima, e dal decreto Madia poi, alle società a partecipazione pubblica - spiega il Sindaco Marinucci -. A suo tempo la scelta della SGT Multiserivzi è stata la più funzionale ed efficace. In seguito, con i tagli e i mancati trasferimenti imposti dal Governo Monti, il nostro Comune si è trovato a gestire una società senza alcuna riduzione nelle riscossioni, ma con minori entrate. Oggi il Comune non può intervenire oltre i circa 212 mila euro, per l'anno 2020, previsti in un bilancio dove il valore produttivo di oltre 900 mila euro, si raggiunge con i 625 mila euro di riscossioni. Sono queste le scelte programmatiche di risanamento indicate nel DUP (Documento Unico di Programmazione) 2019-2021, approvato nel 2018. Di conseguenza il piano di riassetto della SGT Multiservizi oggi prevede scelte anche difficili, ma necessarie per il mantenimento di servizi che qualitativamente sono sempre stati il vanto della nostra comunità: mensa e trasporto scolastici, impiantistica sportiva che ci invidia l'intero Abruzzo, la puntuale riscossione dei tributi di cui beneficiano tutti i cittadini contribuenti".

"Sono perfettamente consapevole che dietro i numeri e i calcoli da far tornare e possibili esuberi da considerare - continua Marinucci - ci sono le persone, i lavoratori, le loro famiglie. Per questo ritengo che ogni decisione debba essere condivisa con l'intero Consiglio Comunale ed il piano predisposto dall'Amministratore aperto al confronto con i sindacati per migliorarne il contenuto".

05 Nov 2019

Grandine. Il Dipartimento Protezione Civile nega lo Stato di Emergenza. Il commento del Sindaco Marinucci

Il Dipartimento di Protezione Civile ha notificato alla Regione Abruzzo il diniego al riconoscimento dello Stato di emergenza, e quindi di contributi statali, per i danni provocati dalla eccezionale grandinata del 10 luglio scorso. Secondo la Protezione Civile, nonostante i plurimi sopralluoghi effettuati nei comuni maggiormente colpiti, i danni riscontrati possono e devono essere affrontati con le ordinarie risorse degli Enti locali interessati.

Il commento e l'impegno del Sindaco Luciano Marinucci

"La notizia del mancato riconoscimento dello Stato di Emergenza da parte del Dipartimento della Protezione Civile, in merito alla grandinata del 10 luglio scorso, è un duro colpo per il nostro territorio. L’evento eccezionale, che ha messo letteralmente in ginocchio non solo il nostro Comune, con danni per oltre dieci milioni e duecentomila euro, ma anche i Comuni limitrofi, merita una considerazione all’altezza della sua portata. Per contrastare questa decisione, ci faremo sentire con tutti i mezzi a nostra disposizione".

05 Nov 2019

Il Comune attiva corsi di lingua inglese. Domande entro il 15 novembre 2019 (allegato modulo d'iscrizione)

 

04 Nov 2019

"Dopo di noi". Domande entro il 30 novembre 2019 (moduli allegati)

04 Nov 2019

Caregiver malattie rare. Criteri e modalità per l'erogazione di contributi per l'assitenza a minori - anno 2019

 

01 Nov 2019

Concorso pubblico "Agente Polizia Locale". Diario prove scritte (allegato esito preselezione)

 

31 Ott 2019

4 novembre a San Giovanni Teatino con gli studenti delle scuole (video)

L'amministrazione comunale di San Giovanni Teatino ha organizzato due eventi in occasione della Festa Nazionale dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate nel giorno di lunedì 4 novembre 2019.

Il programma delle celebrazioni si è aperto alle 9.30 a San Giovanni alta. Il ritrovo delle autorità, con gli alunni della scuola primaria di San Giovanni alta in Piazza Marconi. Il corteo ha raggiunto il Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale per la deposizione della corona d'alloro, gli Onori ai caduti, il Silenzio, la letture dei giovani studenti e gli intereventi del Vicesindaco Giorgio Di Clemente, dell'assessore alla cultura Simona Cinosi del parroco don Giuseppe Petrongolo.

Il secondo evento è ia Sambuceto dalle ore 10.30. Il ritrovo delle autorità e degli studenti della scuole primaria e secondaria di primo grado in Piazza Municipio.

Il corteo ha raggiunto il Monumento ai Caduti in corso Italia per la deposizione della corona d'alloro e le letture degli alunni delle Scuole Primaria e Secondaria di primo grado di Largo Wojtyla. Il Silenzio e gli interventi del Vicesindaco Giorgio Di Clemente, dell'assessore alla cultura Simona Cinosi e Monsignor Massimo D'Angelo hanno concluso la cerimonia.  

 

30 Ott 2019

Disciplina viabilità zona Cimitero via della Pace

25 Ott 2019

Effetto Play-Doh. Corsi di inglese da lunedì 11 novembre (moduli allegati)

25 Ott 2019

Tavolo tecnico con Terna in Comune

Da oggi possono essere avviate le attività propedeutiche all'attuazione delle razionalizzazione delle linee elettriche nel Comune di San Giovanni Teatino in attuazione del protocollo d'intesa del 16 settembre 2011: ciò è quanto è emerso nel corso del tavolo tecnico che si è tenuto questa mattina nella Sala Giunta del Comune di San Giovanni Teatino. Per l'Amministrazione comunale, con il Sindaco Luciano Marinucci c'erano l'assessore all'urbanistica Ezio Chiacchiaretta e la Responsabile Settore III Lavori pubblici e manutenzione architetto Assunta Di Tullio.

Con il supporto di cartografie, Terna ed il Comune hanno analizzato la tratta della linea 132 kV FS Pescara - FS Roseto da interrare e possibili soluzione per il tratto del futuro cavo. In particolare sono state ipotizzate tre principali direttrici: due corrono lungo via Cavour/Tirino e Via Roma, la terza si svilupperebbe in proiezione del tracciato dell'attuale linea aerea FS Pescara - FS Roseto da interrare.

In relazione a quest'ultima soluzione, gli amministratori di San Giovanni Teatino hanno precisato che il vigente PRG prevede il tracciato di una nuova strada e che il futuro cavo andrebbe ad essere realizzato in affiancamento alla nuova viabilità.

"Questa terza soluzione - hanno fatto notare il Sindaco Marinucci e l'assessore Chiacchiaretta - sarebbe preferibile sia per la predisposizione del territorio, sia per la pianificazione urbanistica vigente".

Nei prossimi giorni Terna farà approfondimenti tecnici su tutte e tre le soluzioni prospettate per addivenire ad una decisione condivisa da prendere nel secondo incontro del tavolo tecnico previsto a metà novembre. L’intervento che sarà realizzato completerà le azioni di razionalizzazioni associate all’intervento Italia-Montenegro.

Pagina 8 di 92

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.